you-tube-video-virali-web-videos-web-video

Video, video, video. Non importa chi sei o di cosa ti occupi, oggi per farti notare online uno degli strumenti più efficaci è realizzare un video. Possibilmente breve.

I cosiddetti “short-form videos” sono infatti i filmati che sul web riscuotono maggiore successo: si tratta di  video di non più di 10 minuti di lunghezza che gli utenti apprezzano molto per diversi fattori, tra cui appunto la loro breve durata, che li rende perfetti per essere visualizzati nei pochi momenti liberi che riusciamo a ritagliarci all’interno della nostra frenetica vita quotidiana.

I video brevi sono quelli che generalmente vediamo quando scorriamo il feed di Facebook o Instagram. Ti ricordiamo inoltre che alcuni social network ammettono la pubblicazione di video molto brevi, ad esempio su Instagram il limite è di appena 15 secondi.

Bene, dopo averti accennato ai motivi per cui è molto utile pubblicare dei video sul tuo sito web o profilo social, di seguito scoprirai quali sono i formati che attualmente vanno per la maggiore.

1. Video tutorial su prodotti

Mostrare il tuo prodotto o servizio in un breve video per i social è forse il modo più semplice per entrare nel mondo dello short-video marketing. Questa tipologia di video non ti richiederà molta creatività, poiché ciò che gli utenti si aspettano è capire come usare il tuo prodotto o servizio, e che glielo spieghi nel modo più semplice possibile.

Un esempio su tutti? Il team di Delish (un sito di ricette gestito da ragazzi americani che in pochissimi anni ha riscosso un enorme successo) nel 2017 ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un video con la ricetta del Jingle Juice (un tipo di punch) che è stato visto da oltre 14 milioni di utenti! La durata del video? Appena 58 secondi.

2. Metti in mostra il tuo talento

Un secondo tipo di video brevi molto apprezzati sul web sono quelli in cui mostriamo agli altri quello che sappiamo fare meglio. Scegli quindi un aspetto della tua vita (lavorativa o privata) in cui pensi di rendere molto bene e mostra il tuo talento in un video. Sei il titolare di una piccola agenzia web? Riprendi il tuo grafico mentre lavora ad un progetto: se è in gamba, vedrai che il tuo filmato otterrà dei buoni risultati online.

3. Trailer di un nuovo prodotto o servizio

Hai presente le pubblicità di Apple sui nuovi iPhone in uscita? Se ci pensi non sono nulla di straordinario, in fondo sono solo brevissimi video sul nuovo modello di uno smartphone. Eppure ogni anno gli utenti, quando vedono quegli spot, spalancano gli occhi e mostrano evidenti segni di eccitazione. Il motivo è molto semplice: i video su un nuovo prodotto o servizio funzionano perché generano curiosità e attesa negli utenti, che non vedono l’ora di poter provare la novità in arrivo.

4. Video “dietro le quinte”

Le persone sono curiose per natura. Hai qualcosa di interessante “dietro le quinte”? Mostralo al tuo pubblico. Fai vedere ai tuoi utenti o clienti che il tuo team è umano: riprendi alcuni momenti di una riunione, un brindisi di compleanno e qualsiasi altro aspetto del tuo lavoro o della tua vita pensi possa essere apprezzato. Nei video sui social è fondamentale essere autentici: chi ti guarda deve capire che dietro lo schermo del suo dispositivo c’è una persona in carne ed ossa… dimostraglielo!

5. Video FAQ

Nella tua casella email di lavoro arrivano molte domande? Rispondi a queste FAQ in un video, è un altro metodo molto semplice ed efficace per sfruttare al meglio gli short-form video. Stila una lista di 5-10 domande a cui sai che i tuoi utenti vorrebbero una risposta e realizza dei mini video di 30-60“ in cui rispondi ad ognuna di esse.

6. I trucchi di un prodotto o servizio

Se la tua azienda offre un prodotto o servizio che può essere utilizzato in modi diversi, un “hacking video” (cioè un video che mostri “i trucchi”, gli aspetti nascosti) è perfetto per i social media. Riunisciti con i tuoi colleghi e pensate a come “riqualificare” uno dei vostri prodotti o servizi: spesso gli utenti non hanno la minima idea di tutte le caratteristiche e le funzioni presenti in un prodotto… è giunto il momento di mostragliele!

7. Contenuti realizzati dal tuo team

Un ottimo metodo per rendere le comunicazioni interne più piacevoli per i tuoi dipendenti o collaboratori è coinvolgerli nella loro produzione. Fai raccontare al tuo team cosa accade oggi in azienda, usa le loro diverse voci e i loro stili per ottenere dei messaggi ancora più diretti e originali. E ricorda che, così facendo, molto probabilmente i membri del tuo team saranno i primi a condividere i loro video, e ciò per te si tradurrà in un pubblico più vasto e quindi, potenzialmente, anche in nuovi clienti.

Scritto da Antonino Neri, giornalista freelance e web editor

LinkedinAntonino Neri

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *