instagram-e-youtube-si-fa-presto-a-dire-influencer

Premessa: che nessuno mi voglia male. Vorrei solo aprire gli occhi alle tante web content creator (che si spacciano per influencers) che credono di aver vinto la lotteria nazionale grazie ad Instagram. Ragazze…sveglia! L’età del paese dei balocchi è finita da un bel po’.

Dietro l’influencer marketing vi è studio, strategia, intelligenza e fiuto per il business. Non basta avere un bel viso, un bel fisico ed un milione di followers regalati da partecipazioni a famosi programmi televisivi per “influenzare, indirizzare” l’opinione altrui…le persone sono scaltre, se dietro l’apparenza dorata di instagram sentono odore di bruciato, ti defollowano o nella migliore delle ipotesi si trasformeranno nei tuoi haters spammandoti sotto le foto una montagna di insulti e commenti deplorevoli.

Sono gli utenti del web ad essere sovrani: loro ti danno importanza e notorietà e loro te la levano in men che non si dica. Quindi, se vuoi cavalcare l’onda vincente (per il momento) dei due social network vetrina per gli influencer – Instagram e You Tube – rimuovi il velo di presunzione e metti in atto alcuni degli umili consigli che mi appresto a darti:

1) Come scritto poche righe più su, sono gli utenti che conferiscono importanza ai web content creator, un po’ come nella vita off line è il cliente ad avere sempre ragione, quindi rivolgiti sempre in termini educati e gentili e non mostrarti annoiata da domande che ti rivolgono, anche se alcune volte riguardano la sfera personale e sembrano un po’ invadenti. Non imbrogliarli, pubblicizzando prodotti nei quali tu stessa sei la prima a non crederci o facendo credere loro che sei in luoghi “fighi” o hai fatto esperienze fantasmagoriche che in realtà non hai mai provato. Le persone non sono stupide, tutt’altro, quindi se le prendi in giro perderai vertiginosamente la tua buona reputazione.

2) Assicura loro una continuità nei contenuti che pubblichi: certo, se proprio sei a corto di idee, meglio nulla che qualcosa di stupido o fatto male, ma in linea di massima devi creare un calendario editoriale e rispettarlo.

3) Affidati ad un social media manager con una buona preparazione alle spalle.

4) Non essere volgare nei post che pubblichi: le immagini di semi nudo ricevono molti like ma alla lunga rovinano la reputazione e l’immagine del tuo profilo. No selfie casalinghi nel bagno di casa, no mille foto con gli animali domestici, no fotografie solo ed esclusivamente autoreferenziali. Sì a foto professionali scattate – qualora sia possibile, mi rendo conto non sempre a causa dei costi elevati – da un fotografo professionista, sì a foto artistiche di paesaggi, sì a foto che vi ritraggono nella vostra semplice quotidianità (occhio però alla qualità della foto che deve rispettare uno standard alto).

5) Assicurati di creare alto engagement con i tuoi followers: non serve a nulla avere tanti seguaci del tuo profilo se poi nessuno interagisce ai tuoi post, video e stories…ma a questo ci penserà il tuo social media manager di riferimento.

Tu mantieni sempre un atteggiamento spigliato, simpatico, non snob e non noioso…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *