Che tu abbia un blog, un giornale on line, un canale You Tube, è fondamentale concentrarsi sul titolo, rendendolo breve e di effetto affinché esso risulti efficace e convinca in pochi secondi l’utente a cliccare su quel determinato articolo o video e a visualizzarlo.

Le persone oggigiorno hanno poco tempo a disposizione

e quando si trovano davanti ad un contenuto, decidono in una manciata di secondi se cliccare o meno su esso; quindi il titolo si pone come un amo da pesca, come una vetrina pubblicitaria che deve agganciare la persona per proporle poi i contenuti ad hoc. Prima di tutto bisogna tener conto delle tecniche SEO e quindi inserire nel titolo le parole chiave che corrispondono alla query di ricerca dell’utente. E’ poi consigliabile ricorrere alla tecnica dell’enumerazione (esempio: cinque motivi per, dieci ragioni per, i dieci atteggiamenti più amati da, le sei fasi per, ecc ecc).

Nel titolo bisogna concentrare in poche parole

il focus dell’articolo, del post, del video, rispettando, se è possibile, le tecniche search engine optimization.

Facciamo un esempio pratico.

Poniamo il caso che io scriva per un blog di architettura ed arredamento interni. Devo scrivere un post inerente le tecniche per arredare l’ingresso di casa.

Potrei intitolarlo:

  1. “Un ingresso di casa da far invidia: i modi per arredarlo”.
  2. “Arredare l’ingresso di casa non è mai stato così semplice”.
  3. “Consigli per arredare l’ingresso di casa”.

Invece, il miglior titolo è proprio quello più semplice che è sotto l’occhio di tutti e cioè:

  • “Come arredare l’ingresso di casa”.

Quest’ultimo contiene in sé la parola chiave utilissima per la seo, è infine breve, chiaro, semplice ed efficace .

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *