nike-brand reputation-brand identity

Negli ultimi anni, soprattutto con il boom del digital marketing e del social media marketing, si sente spesso parlare di brand. Letteralmente “nome”, il brand designa la marca, cioè un segno distintivo di un’azienda che indica la notorietà e l’immagine di quest’ultima. Poichè il nome brand è spesso nominato e c’è tanta confusione tra i non addetti ai lavori, facciamo un pò di chiarezza tra le varie nomenclature.

Brand identity

Rappresenta l’insieme degli elementi che determinano il modo in cui l’azienda si vede (e vuole essere vista) dai suoi interlocutori esterni ed interni.

Brand image

Consiste nel modo in cui è vista l’azienda dai suoi interlocutori e stakeholders sulla base della percezione degli utenti nell’esperienza diretta ed indiretta con il brand. Quindi è la percezione effettiva del brand da parte degli utenti.

Brand personality

E’ il modo in cui il brand “parla” e “si comporta”. Il tono di voce che usa con i suoi interlocutori, clienti e potenziali tali.

Brand awareness

Distingue la notorietà del marchio, quindi quanto una marca è famosa e riconoscibile nella mente degli utenti.

Brand promise

E’ la promessa del marchio all’utente. Prima di creare qualsiasi campagna pubblicitaria, l’ufficio marketing di quel brand deve fare un’accurata analisi dello scenario esterno, del mercato che sta andando a colpire, per non rischiare epic fails.

Brand equity

E’ il valore che il marchio aggiunge al brand, cioè è la forza che la marca ha sul mercato, quindi quanto influisce sul comportamento e sugli atteggiamenti dei consumatori.

Brand ambassador

E’ il “portavoce” della marca, colui che la promuove e ne stimola le vendite. Oggigiorno, ai tempi di Intagram, il ruolo dell’ambassador è impersonificato dagli influencer.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *