Premessa: che nessuno mi voglia male. Vorrei solo aprire gli occhi alle tante web content creator (che si spacciano per influencers) che credono di aver vinto la lotteria nazionale grazie ad Instagram. Ragazze…sveglia! L’età del paese dei balocchi è finita da un bel po’.

Continua a leggere

Twitter è da sempre il miglior canale social “amico” della politica. E’ un social network istituzionale, che negli anni ha creato ed affermato il trionfo di grandi big politici come Obama, Trump e nel piccolo panorama italiano, Matteo Renzi, Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

Continua a leggere

Girare un video, editarlo in modo corretto, pubblicarlo su You Tube ed ottenere migliaia di visualizzazioni è il sogno di tutti. In tanti, nell’ambiente dei marketers, parlano e e scrivono sui giovanissimi you tuber e dei lauti guadagni che ricevono.

Continua a leggere

Archiviate brochure, biglietti da visita, volantini e depliant esplicativi: al giorno d’oggi la pubblicità “sfonda” sul web. Secondo il report “Global Digital 2018” 4 miliardi di persone (provenienti da 240 Paesi diversi) utilizza Internet ogni giorno. Di esse, 43 milioni di persone sono italiane (di cui 34 milioni di utenti attivi quotidianamente sui social media).

Continua a leggere

Il sesso in Italia è da sempre un tabù: non se ne parla nelle scuole, nelle attività ricreative, si affronta poco o per niente l’argomento nelle famiglie, e così gli adolescenti si ritrovano a confrontarsi tra loro trasmettendosi a vicenda una serie di informazioni sbagliate che acquisiscono da forum e community di Internet.

Continua a leggere